Uno scempio sotto gli occhi di tutti

Basta fare un giro per il viale Umberto di Naro per accorgersi che quel poco di verde che c'era rimasto ci è stato tolto.

Proprio in questi giorni si stanno portando avanti i lavori di potatura degli alberi del viale Umberto I° a Naro e i naresi stanno constatando in cosa consiste la potatura dei bellissimi alberi e proprio per questo motivo si stanno levando numerose critiche.

Ci si chiede perché Naro distrugge quel poco verde che ha, anzi aveva? Questo è di certo un vero e proprio imbruttimento della città. Forse a Naro non si è mai sentito parlare di ecologia. Che necessità c'era di "pelare" i nostri alberi in questa maniera? Invece di "pelarli" del tutto non si sarebbe potuta effettuare una potatura meno incisiva?

 

Ovviamente gli alberi si possono sottoporre a diversi tipi di potatura che essenzialmente si dividono in interventi obbligati e liberi. La potatura obbligata si effettua per alberi cresciuti in contesti pubblici, dove è necessario eliminare parti pericolanti o rimuovere alcune parti della chioma per darle una forma specifica da adattare al contesto storico e urbanistico in cui gli stessi alberi si sviluppano. 

Questi interventi per conseguire specifici obiettivi di come eliminare le parti vecchie e improduttive, stimolare la crescita di quelle deboli, rafforzare la ripresa vegetativa e dare all’albero una forma geometrica ben precisa, per esclusive finalità estetiche e di integrazione paesaggistica.

Non vorrei dilungarmi nell'aspetto tecnico del lavoro svolto, mi soffermerei più che altro sullo scempio venutosi a creare.

Chi ha ordinato questa modalità di potatura non si è chiesto però che aspetto avrebbe avuto un viale cosi bello e tanto invidiato da tanti. Il risultato? In una città bellissima come Naro dove il verde è in via di estinzione che si fa? si cci leva chiddu picca ca aviamu?

Certo si potrebbe obiettare: “Quando le cose non si fanno si viene criticati, quando le cose le si fanno si viene ugualmente criticati?”

A parere mio basterebbe semplicemente un po’ più di raziocinio nel fare le cose.

Giovanni Verde 

_______________________________________________________________________________________________________

__________________________________________________________________________________________________________

 

 

Commenti   

 
+2 #1 vincenzo 2013-05-03 13:13
Invece di abbellire e valorizzare si tende a distruggere. Meditiamo giovani!
 
 
+1 #2 DINO DI CARO 2013-05-03 13:16
Visto il risultato credo sia decoroso per l'assessore all'agricoltura rassegnare le dimissione e chiedere scusa alla cittadinanza.
 
 
+2 #3 mariarita 2013-05-03 15:21
Ma cosa è successo? per caso è passato di qui "lo sterminatore della natura"? Cosa hanno fatto di male queste povere piante? ma poi perché questa potatura così drastica? Ma è così difficile potarli in una maniera dignitosa?
Non riesco proprio a capire il perché ogni volta si distrugge qualsiasi cosa bella possediamo, invece di valorizzarla ed in questo caso abbellirla...So no senza parole, molte città hanno dovuto buttare giù moltissime piante a casa del punteruolo rosso, e noi che non siamo stati colpiti, che facciamo? li buttiamo giù pi passa tiempu... mah assurdo
 
 
+3 #4 gurreri giovanni 2013-05-03 17:40
questo è l'esempio di come distruggere il verde a naro...(tralasc iando l'aspetto tecnico della potatura di ringiovanimento che hanno fatto) non credo che queste piante visto il ruolo di decoro che ricoprono, avevano bisogno di una potatura cosi drastica...o è solo un modo per risparmiare sui costi delle potature leggere che andrebbero fatte nel corso degli anni?? effettuando una potatura cosi drastica si perde di vista la funzione di queste piante e cioè di decoro non di produzione...pe r non parlare poi del boschetto, quello si che è uno scempio bello e buono.
Invece di incentivare la crescita e il decoro delle POCHE zone verdi che abbiamo li denudiamo!
 
 
+2 #5 LUIGI 2013-05-03 18:36
SE SCATTAVATE L'ALTRO LATO ERA + INTERESSANTE EVIDENZIARE IL CONTRASTO TRA IL NUDO DEGLI ALBERI CON IL VERDE RIGOGLIOSO DELL'ERBACCIA KE SI INSINUA TRA LE PIETRE DI RIVESTIMENTO DELLA PARETE...UN NEGATIVO DA STRISCIA LA NOTIZIA...CAVE CANEM!!! [Luigi Monaco]
 
 
+2 #6 Ciccio 2013-05-03 18:41
Forse stanno preparando la location per le nuove riprese della FAMIGLIA ADAMS,
PENSO CHE NEMMENO MORTISIA sarebbe contenta di questo lavoro, Applausi a coloro che permettono questo .
 
 
+2 #7 rino 2013-05-04 09:40
L'altro ieri, camminando lungo il viale ad un certo punto mi fermo perché denoto una diversa(distrut ta) architettura della pianta. Mi sono chiesto: come mai hanno adottato una potatura cosi energica? Forse perché le piante erano poco vigorose? Non penso.Forse perchè presentavano marciumi/seccum e? Non penso. Quella potatura cosi drastica anche dal punto di visto ecologico ha rotto l'equilibrio di un ecosistema che abitava in quella chioma che per molti animali era il luogo di dimora e nidificazione.P enso quindi che certi lavori debbano essere fatti a tempo debito.Mi chiedo anche, anzi ne sono più che convinto che per la festa di San Calogero quegli alberi che sono stati già potati avranno pochissima vegetazione, la cosa mi sconvolge perché in un momento di festa anche il verde urbano svolge la sua funzione.E' meglio passeggiare in un viale alberato(anche se parte della vegetazione è coperta dalle bancarelle) o in uno potato? A voi la scelta. Spero sappiate rimediare...... ...
 
 
+2 #8 JESSICA 2013-05-04 20:00
questa è una delle tante...ormai su determinate scelte prese, tutta la popolazione rimane a bocca aperta. Non si è mai in grado di valorizzare il nostro paese.
Ogni volta che ritorno a Naro mi accorgo che il paese è assolutamente in declino.
 
 
#9 Salvo Di Caro 2013-05-06 23:51
Gli alberi del viale si riprenderanno.. .è la Pinetina che è stata devastata, quello si che è uno scempio, invece di pulirla l'hanno annientata. Ora ci faranno un frutteto gestito da qualche fruttivendolo o magari un oliveto gestito da chi necessita di un pò di olio, insomma sarà dato a qualcuno che si preoccuperà solo di metà del raccolto o dei proventi....,.P overa patria !
 

Non hai privilegi per postare commenti

Scritto da Redazione_GV

l'igNaro - il giornale di Naro

  • piazza Marconi, 51 - 92028 Naro (AG)
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 380 6886642 - 347 8709879

  • Contattaci o inviaci il tuo articolo

 

S.O.S. CHICO

S.O.S. Chico