Naro, assoluzione per il Sindaco

Share

Il sindaco di Naro, Giuseppe Morello, accusato di abuso di ufficio perchè nel giugno del 2012, ha nominato nella sua Giunta un assessore incompatibile perché condannato a 18 mesi per favoreggiamento a un mafioso, è stato assolto.

La sentenza è stata letta oggi pomeriggio del Gup del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella. Il giudice ha assolto il primo cittadino narese con la formula “Il fatto non sussiste”.  Prima di arrivare a sentenza c’è stata la requisitoria del Pubblico ministero, rappresentato in aula dal procuratore aggiunto, Ignazio Fonzo che aveva chiesto la condanna dell’imputato a sei mesi di reclusione sostenendo la piena colpevolezza. Di parere opposto la difesa di Morello, che aveva chiesto ed ottenuto di procedere con il rito abbreviato, Infatti l’avvocato di fiducia di Morello, Angela Porcello aveva chiesto l’assoluzione. Cosa, peraltro, avvenuta. Con il deposito delle motivazioni si saprà se la Procura intenderà ricorrere in appello. Ipotesi al momento molto accreditata.

 

Il Presidente del Consiglio comunale di Naro Lidia Mirabile esprime soddisfazione per l’assoluzione del Sindaco Pippo Morello: “La fiducia riposta nell’operato della magistratura è stata ripagata con una assoluzione piena con cui è stata certificata la correttezza dell’operato del Sindaco Morello e l’onestà della sua azione amministrativa.

Scritto da Redazione_GV